venerdì 20 dicembre 2013

LETTEREENA AL BABBO NATALOH 2013

Caro Babbo Natale,
Come va? tutto appoistoh? Bene. Ti scrivo come ogni anno ormai.... l'anno scorso non sei stato malissimissimo. Poteva andare meglio, eh.
So che è un po tardi per mandarti la letterina ma, a mia discolpa, l'avevo preparata giorni e giorni fa.
Allora, Babbo, inizio subito con la mia lista.
Come sai sono una fuori sede. Bollette, cibo, spese, cazzi, mazzi e ramarazzi... alla fine del mese ho sempre tre euro nel conto. Ora, mica ti chiedo i soldi, eh, con tutta la povertà nel mondo, no, no...
Ti chiedo un super casco del male, grazie al quale potrò punire tutte le stronze che fanno shopping selvaggio mentre io le guardo e penso a come potergli rubare almeno un accessorio.
*** Dear Santa Claus, What's up? Doin' all right? I'm writing you like every year... Last year you haven't been half bad. It could have been better though. I know it's late to send you my lil' letter, but to my defence, I had it ready days ago. So, Santa, here is my list. As you know I'm studying far from home. Bills, food, expenses and shit... At the end of the month I have 3 Euros on my account. Now, I'm not asking for money, with all the poverty in the world, no, no... I'm asking you for a Super Helmet of Evil, that I can use to punish all the bitches wildly shopping while I stare at them and can only think about how to steal one of their accessories. ***


 Il casco dovrebbe provocare una reazione simile a quella che Hit Girl provoca alle cheerleaders in Kick Ass 2.
Non l'hai visto? Diapositiva.
*** The helmet should provoke a reaction similar to what Hit Girl provokes to the cheerleaders in Kick Ass 2. Dind't you see it? Here's a slide ***
https://www.youtube.com/watch?v=Izp7g5CJekY

Ecco. Dopo questo... a tal proposito... potresti portarmi delle mutande nuove? Le mie risalgono a quando ascoltavo FIVELANDIA.
*** That. Then, BTW, can you bring me some new underpants? Mine dates back to when I used to listen to Fivelandia. ***
 

Terza cosa: certe mattine alzarsi è davvero un incubo. Fa freddo e c'ho sonno. Ho sempre amato il vintage, non è che potresti farmi avere un robottone alla EmijoErMejo, che mi porta la colazione a letto? Giuro che gli vorrei super benissimo!
***Third thing: some mornings to get up is really a nightmare. It's cold and I want to sleep. I always loved vintage, could you bring me some sort of robot like EmijoErMejo to get me breakfast in bed? I swear I'd love him super much! ***


Ah, sì, quest'anno ho scoperto la magia dei buoni pasto, ti riempono il frigo e non ti tolgono soldi dal conto in banca. è come vincere alla lotteria senza aver mai grattato un biglietto!!!
Ecco, ne vorrei una scorta a vita. Grazie.
*** Oh, yeah, this year I discovered Food Stamps' magic: they fill up your refrigerator and don't take money from you bank account. It's like winning the lottery without scratching a ticket!!! So, I'd like a lifetime stock please. ***


Quinta cosa... mmmmhhh...
Va boh, Babbo, come sai non è che di mio io abbia un carattere tanto forte, no? Però la vita ti porta ad affrontare un sacco di sfide. La mia amica Chiarine mi dice sempre che devo trovare la Xena che è in me.
La Lawless, a conti fatti, non mi somiglia affatto. Se dovessi trovare un tipo di guerriera che mi rappresenta vorrei essere una selvaggia armata di...di... boh, un'arma strana, nuova, e correre a CULO NUDO SU UNA ZEBRA, per citare "Nudo e Crudo". Esatto, vorrei essere Fufù la guerriera.
Ma per farlo mi servono due cose...
Un'arma forcone stramba.
E La Zebra. Mi serve una zebra adeguata. La vorrei bisessuale e con problemi di personalità.
La chiamerai Giosualdah L'Intrepidah.

*** Fifth thing... Mmmmmmhhh... Well, Santa, as you know it isn't like I have such a strong character, haven't I? But life presents you with lot of challenges. My friend Chiarine always tells me I need to find the Xena in me. But Lawless, after all, doesn’t look like me at all. If I had to find a kind of warrior representing me, I'd like to be a sort of bush bitch armed with.. with... I dunno, a new strange weapon and ride “buttnaked on a zebra”, quoting Raw. Exactly, I'd like to be like Fufu the warrior. But to do it I need two things: A sort of weird pitchfork weapon. And the Zebra. I need an adequate zebra. I'd like her to be bisexual and with personality issues. I'd call her Giosualdah the Intrepidah!  ***

Che ne dici?
Sono cose semplici no?
Spero che mi farai avere tutto Babbino... a presto!
Tua, Bea.
*** What do you think? Pretty easy stuff, no? Hope you will bring me everything Santa... See you soon! Your Bea ***
PeeEsss:

Piessé: Ah, e se ti stai chiedendo come mai Mamma Natale non ti scrive dalla sua Spa, e sei preoccupato... tranquillo...
*** Oh if you're wondering why Mother Christmas isn't writing you from her Spa and
you're getting worried.. No worries...***

Lei alla Spa non c'è mai arrivata.
CIU CIAU.
*** She
never made to the Spa. Ba-Bye ***

venerdì 18 ottobre 2013

Fate, ogni giorno, una cosa che vi spaventi.

Inutile dire che la scuola è ricominciata, avrei dovuto dirlo settimane fa, quando effettivamente è accaduto. La mia pigrizia e la mia distrazione cronica sono davvero coriacee, ma cerco di combatterle come posso.
Oggi, però, è un giorno speciale.
Perché oggi sono andata in mongolfiera.
"Sti cazzi!", direte voi. Che volgari, risponderei io, e continuerei spiegando che la mia paura delle altezze è come le altre mie paure... paralizzante.
Ho passato anni ferma per tante paure. Tornando a Torino, quest'anno, mi ero ripromessa di combatterle se non tutte, una buona parte. 
Bé, oggi, un po' controvoglia l'ho fatto. Ed è stato magnifico. 
E a voler sottolineare la bellezza del destino/fato/karma/Spongebob, a noi studenti è stato letto un discorso. 
Un discorso che non avevo mai sentito, che ho scoperto essere famoso, scritto da Kurt Vonnegut, per una classe universitaria. Ci tengo a riportarlo...
“Se dovessi darvi un solo consiglio per il vostro futuro, allora vi direi: mettete gli occhiali da sole!
Perché i benefici dell’impiego a lungo termine degli occhiali da sole sono stati provati scientificamente, mentre tutti gli altri consigli che ho da darvi sono basati, nulla più, sulla mia vagolante esperienza.Comunque eccoli.Godetevi la bellezza e la forza della vostra giovinezza.Fregatevene del resto.Non capirete quella bellezza e quella forza se non quando se ne saranno andate.Ma credetemi quando, fra vent’anni, guarderete le vostre vecchie foto, allora vi ricorderete, in un modo che adesso non potete nemmeno immaginare, quante possibilità c’erano dietro a voi e che fantastico aspetto avevate. Perché, sapete, non siete grassi come credete!Non preoccupatevi del futuro. Oppure, preoccupatevene, ma sapendo che tanto è un gesto inutile. Non vi aiuterà più di quanto masticare un chewing gum vi possa aiutare a risolvere un problema di algebra.I veri problemi della vita tendono ad essere cose che mai prima hanno incrociato le vostre preoccupazioni. Quel tipo di cosa che ti fulmina verso le quattro di un martedì qualunque.Fate, ogni giorno, una cosa che vi spaventi.Cantate.Non siate avventati con i cuori degli altri, ma non tollerate chi è avventato con il vostro cuore.E non perdete il vostro tempo con la gelosia.Vi accadrà di essere in testa, altre volte indietro. È una corsa lunga, ma alla fine è una corsa solo con voi stessi però.Ricordatevi dei complimenti che riceverete e dimenticate gli insulti.Conservate le vecchie lettere d’amore.Gettate via i vecchi estratti conto.Stiratevi spesso!Non sentitevi in colpa se non sapete cosa volete fare della vostra vita. Le persone più interessanti che conosco non sapevano cosa fare della loro vita quando avevano 22 anni. E alcuni dei più interessanti quarantenni che oggi io conosco non lo sanno ancora adesso.Prendete molto calcio. Siate gentili con le vostre ginocchia, quando cederanno vi mancheranno!Forse vi sposerete, forse no. Forse avrete dei bambini, forse no. Forse divorzierete a 40 anni, forse ballerete sul tavolo al party per le vostre nozze d’oro.In ogni caso, non congratulatevi troppo con voi stessi e nemmeno state troppo a borbottare contro voi stessi.Le vostre scelte saranno per metà frutto del caso, è così per tutti.Godetevi il vostro corpo. Usatelo in tutti i modi che potete. Non abbiate paura di lui o di cosa la gente pensa di lui. È il più grande strumento che mai avrete.Danzate, anche se non avete altro posto per farlo che la vostra camera.Leggete le istruzioni per l’uso, anche se non le seguirete.Non leggete le riviste di moda, vi faranno solo incazzare!Sforzatevi di conoscere i vostri genitori, non potete mai sapere quando se ne andranno.Siate gentili con i vostri fratelli e fratellastri. Sono il miglior legame che avete con il vostro passato e quelli che, più probabilmente, vi rimarranno attaccati nel futuro.Cercate di capire che gli amici vanno e vengono, ma alcuni, pochi, è bene tenerli stretti.Lavorate duro per costruire ponti sulla terra e nella vita, poiché più vecchi sarete più avrete bisogno di gente che vi conosceva quando eravate giovani.Vivete a New York almeno una volta, ma andatevene via prima di diventare troppo duri.Vivete in California almeno una volta, ma andatevene via prima di diventare troppo molli.Accettate alcuni inevitabili verità, tipo: i prezzi saliranno, i politici avranno delle amanti e voi diventerete vecchi. Quando lo diventerete, vi verrà da fantasticare che ai vostri tempi i prezzi erano ragionevoli, i politici persone nobili e i figli rispettavano i genitori.Ah!Rispettate i vostri genitori.Non aspettatevi aiuto da nessuno. Magari avete investito in azione sicure, magari avete una moglie sanissima ma non potete mai sapere quando tutto decide di andare storto.Non sprecate troppo tempo con i vostri capelli! O quando avrete 40 anni vi sembrerà di averne 85!E infine, guardatevi da quelli che vi danno consigli. Ma anche siate pazienti con loro. Dare consigli è un modo di avere nostalgia. È un modo di ripescare il proprio passato dall’oblio e di liberarsene.Riverniciando le pareti brutte e dandogli un valore che prima non aveva.

E comunque alla fine, fidatevi di me, mettete sti occhiali da sole!”

Non so a cosa mi porterà questa scuola. Non so se sarà un bell'anno o un anno di merda, o se riuscirò a mantenere i miei buoni propositi, quanto e quando soffrirò, quante capocciate al muro dovrò dare, ma so che se non fossi venuta qui certi momenti non avrei mai potuto viverli.
E, di sicuro, non sarei mai andata a 150 metri d'altezza su un pallone dondolante.

lunedì 8 luglio 2013

La Nerd e Il Mare

<< Prendi il timone, dai!>>
Mio zio, Enrico, mi guarda e sorride.
<< Eh?>>
<< Prendi il timone e guida tu ora, dai!>>
Siamo sul suo gommone, il vento da Levante si è appena alzato e il cielo, da azzurro, sta assumendo un colorito cinereo.
Ho passato la mattinata a dire che “da grande voglio essere un pirata”, ma il mare è mosso, le onde non sono alte ma sono tantissime.
Mi viene in mente il capitano Achab, forse sarei più a tema con una benda sull’occhio e un arpione in mano, mentre urlo : “ DEMONIO! SPUTO SU DI TE TUTTO IL MIO OOOOODIOOOO”.
<< Amunì, Bea, prendi il comando!>>
Lo faccio. Il vento è forte e devo modificare la rotta ogni cinque secondi. Non è sgombro, oggi è pieno di sub e altre imbarcazioni. Il cielo è proprio grigio.
Tengo il timone così stretto che mi fanno male le dita. Mia zia Licia dorme tranquillamente e Marcella, che ha paura dell’acqua, mi fissa un po’ preoccupata.
<< Enri, forse non è il caso…>>
Fa una smorfia e dice solo : << Di che ti scanti? Vai.>>
Mentre provo a non farci morire tutti, mi torna in mente una cosa che una persona cara mi disse l’anno scorso.
La vita spesso è così, aveva detto, è come se fossi un marinaio. Mentre navighi tranquillo arriva una tempesta. Magari non è neanche tremenda, la tempesta, ma arriva.
In un primo momento il marinaio ha paura. Vorrebbe che le onde cessassero, che il vento non soffiasse così forte, si arrabbia e prega, cerca di combattere la tempesta. Ma non può. Nessuno può.
Allora, l’unica cosa che il marinaio può fare, è affrontare le onde. Guidare la barca dentro la tempesta al meglio, schivando gli scogli, combattendo la paura.
Quando torna al porto il marinaio non ha sconfitto la tempesta, l’ha solo attraversata. Ma è sopravvissuto.
Attracchiamo al porto dopo un quarto d’ora. Caliamo l’ancora e scendiamo dal gommone. Ho un po’ di nausea, i capelli sono tesi sulla testa come quelli del cantante dei Cure, e il sale mi asciuga la pelle.
Ho schivato gli scogli.
Sto bene.
“Ho un paio di storie da raccontar, un paio di mie avventure! Storie di balene, fiocinator, di donne ardite e di folli amor! Un po’ inverosimili, è sicur, ma vere ve lo giur!”




mercoledì 26 giugno 2013

LOVE IN A HOPELESS PLACE - Mica pizza e fichi -

Ci pensavo ieri anche io, ma una MalvagiamagicaMera ha fatto un mega post oggettivamente insuperabile. Su cosa?
Su questo primo anno alla Holden, scuola di magia e stregoneria scamuffa.
Ah non insegnano questo?
Ora capisco molte cose.
Ad ogni modo! Ho giá detto piú e piú volte quanto io sia una cacasotto. Non mi ero mai mossa prima da palermo. Ero come Sam, che si blocca con sguardo ebete poco prima di fare il passo che lo allontanerá dalla contea come mai prima.
Ho avuto questa immagine in testa millemila volte quest'anno.
Ho capito che era stato un anno speciale perché, da quando sono tornata, sono in modalitá ADOLESCENZA YeYe, chiusa in camera con canzoni deprimenti in cuffia, a IMMAGINARE l'anno che verrá. Per poi rendermi conto che, oh no, il secondo é anche l'ultimo anno.
NO ALLORA, COCCHIERE SI FERMI, NON CI VOGLIO ANDARE CHE POI PASSA!
Insomma. Mi sto trasformando in un Villain di Batman.
 Ma Mera ha avuto un'altra buona idea. La lista dei GRAZIE di quest'anno. Bé, fa molto U.S.A. e io queste cose che adddddddoroh.
Quindi ecco i miei grazie.
Grazie a mia madre, che mi ha fatto arrivare a Torino in treno, sull'orlo di una crisi di nervi, perché senza quella crisi di nervi non sarebbero successe tante cose.
Grazie per il loculo morbidoso, una fottuta coloratissima trappola, ma che se potesse parlare...
Grazie a Giorgio e Bea che a distanza mi salvavano dal suicidio e che avevano i resoconti delle mie avventure senza volerli.
Grazie per il bar sotto scuola, che mi mancherá da morire, perché quando il primo giorno di scuola ero nell'ansia più nera mi fecero questo...


  "PERCHÉ SEI TROPPO SIMPATICA!"

E, l'ultimo giorno, quando piangevo tutte le mie lacrime, hanno fatto questo....

Grazie per Ferdi che sbagliava gli orari.
Per il libretto dei cestelli, stile SHIELD.
Per il TFF in povertà, che mi ha fatto capire quanto posso sopravvivere e COME con 6€ nel conto in banca.
Grazie per il TREKKING ROYALE, e a Colosimo che fa un lento cenno di diniego.
A Longo che ci ha fatto scoprire il primitivo che è in noi. E che mi chiama puttana.
A Poddi che prende appunti.
A Fornara che stoppa un film ogni tre cazzo di secondi e fa anche spoiler, ma è un magico fantavecchio.
A Jublin che é uno psicopatico meraviglioso, che appende panni per spiegarci il viaggio dell'eroe, e ha un fantastico derrierrrr.
Ma sí, grazie anche a Ponti, che mi rimprovera sempre e dice che sono una sobbillatrice, che aspetta che ip torni correndo dalla macchinetta per chiamare pausa.
Grazie per i riassunti.
E per la bevanda AL GUSTO DEL GUSTO DI CAFFÉ.
Grazie a Giulia che mi ha fatto bere il bicerín.
Alla Raba che mi chiama Sud e che racconta la barzelletta delle formichine.
A Seba che scherza con noi e ha la risata di Spongebob.
A Raspino che mi ha rotto i coglioni tutto l'anno ma che si fa voler bene.
A Nicola che é sempre il più entusiasta, gigante buono, e alla sua spiegazione della piadina romagnola.
A Josi che mi saluta dicendo " UEEE SUUUUUD" e "UEEEE TARANTELLA!"
A la Franziska e alla Sorella Cohen per essere fantastiche come sono.
A Gabrih per avermi fatto vedere Django dopo mesi di spoiler.
A Frá per i video in Loop di mani che parlano in cinese.
Grazie a Baricco per non avermi buttato fuori quando gli ho dato in colpo di zaino in faccia.
Ma soprattutto grazie per Mariagiovanna, per le cene a cantare canzoni disney, per i pomeriggi folli, per le confessioni, per le lacrime, i tarocchi, la rosticceria cinese, i caffé annacquati.
Ad Alessandra del secondo, la mia MMMMMAMMMMAH, non ho mai conosciuto una donna nerd con cui ho tanto feeling, grazie per i pomeriggi con True Blood a guardare il culo di Alcide e di Eric. Per le cene da America Graffiti, per il tuo "SEI UNA PUNK A BESTIA!", per le confidenze e per esserci stata.
Per i miei tre mariti, uno piú pazzo dell'altro, che spaccano formaggio con le mani, che chiedono "DECA!" Con uno schiocco di dita e che... Bé, l'altro é Arbustini.
( UN GRAZIE SPECIALE VA ALLE CAMICIE DI ARBUSTINI. - cut scene )
Un grazie per le astromelie e le rose.
Per gli scoiattoli al valentino.
Per i racconti andati bene.
Per le chiacchiere in vineria.
Per la neve fuori dalla finestra dello spazione, quel giorno in cui tutto andava male.
Per il sushi di Kombu e quello di Japs.
Per la Coinquy e Cappetta che fanno
La settimana enigmistica mentre io e Mera imitiamo Rey Charles.
Per Ric ubriaco che rompe il lettino degli ospiti con la sua mole.
Per un bel ballo a una festa.
E grazie perché tutti, anche quelli che non ho nominato, senza saperlo hanno cambiato la mia vita.
Quindi, fanculo tutti, é colpa vostra se ora sono piú emo di prima.

domenica 26 maggio 2013

Villani Marrani

Bene.
Ho presentato la mia scaletta per le 40 cartelle, qualche settimana fa, in vista dell'estate. Sono usciti fuori vari problemi, uno tra questi è LA CATTIVAZZA della mia storia.
La sua motivazione non è "abbastanza forte" , né plausibile.
Allora ho iniziato a pensare a che motivazioni avrebbe dovuto avere, o a come cambiare il cattivazzo della mia storia, farne di diversi...
Le mie ricerche mi hanno ovviamente condotta su Google.
IMDb mi propone questa lista di Marrani, con cui non sono esattamente d'accordo...
http://www.imdb.com/list/ijmMsCZQNmE/
Metto il link per non stare lì a copia-incollare. Cioè, mettere Vito Corleone tra i cattivi, non so, mi ha un po' incuriosito.
Oppure Otto, in un pesce di nome Wanda, come cavolo fa a considerarlo un cattivo?!?!? IMDb mi hai davvero delusa 'sta volta.
Allora ho iniziato la mia Top Ten di cattivi ( RANDOM ), cercando di ricordarmi le loro motivazioni, sono quasi tutti Disney, e questo fa capire molto di me e della mia maturità mentale...lì metterò in ordine sparso, non è una classifica.

  1. Madame Medusa, di Bianca e Bernie. La metto per prima perché è quella che da più crudeltà gratuita : voglio un mega diamante che sta in una caverna, sai cosa? rapirò una piccola orfana random, la prima che passeggia senza accompagnatore,e  gliela manderò dentro a prendermelo. P E R C H é ?
  2. Scar, del Re Leone. Cazzo, Scar sì ha una motivazione. Quel nano gli ha rubato il regno, è nato mezzo rachitico e pure del colore sbagliato tra i leoni, è mezzo sfregiato, cioè, quanti smacchi deve ancora subire dal mondo? basta. Ammazzo Mufasa, sfanculo Simba e mi fotto Sarabi. Ci stà.
  3. Freddy Krueger, anche lui gratuito. Non solo era un pedofilo assassino, ma si incazza pure quando i genitori delle sue vittime vanno a dargli fuoco. Della serie : oltre al danno la beffa, mi avete ammazzato? e io torno nei vostri sogni. 
  4. Jason Voorhees. Ecco, il povero Jason mi fa pena. Anche lui, come Scar, c'ha tutte le ragioni del mondo per prendersi il suo bel machete e fare il culo a tutti. Una madre che era il demonio in persona e una infanzia da " asilo nido del signore delle mosche". Cioè. Povera stellina.
  5. Capitano Giacomo Uncino. Su un'isola in cui le uniche donne sono o bambine indiane o mezze pesce, lui decide di non diventare un pederasta ma di uccidere i bimbi sperduti. Ma che gliene viene? Certo, se quel bastardo di Peter non gli avesse mozzato la mano, magari, la lotta si sarebbe conclusa prima. Anche lui è un bel cattivo ma davvero immotivato. 
  6. Sauron. Ma Sauron che cazzo voleva dall'anello ? Sei un occhio gigante e al tuo seguito hai eserciti di orchi e Uruk-hai, ma statti calmino e fatti la tua vita, no? No. Vuole l'anello. 
  7. Darth Vader : lui sì che c'aveva le palle quadrate. Lo ammette che è stronzo, lo si capisce subito perché fa la merda, ma non gliene può fottere di meno. Mi piaci. c'hai senso. 
  8. Magneto. Magneto è il potere assoluto. Lui ha : storia, motivazione, carattere. COME SI FA A NON TIFARE PER MAGNETO? come cavolo si crea un personaggio così bello? Impossibile. C'è lui e solo lui. Fottiti, professor X.
  9. Ursula della Sirenetta. Ursula pure c'aveva ragione. A parte il fatto che tutti, o quasi, abbiamo capito che lei e Tritone c'avevano dato dentro di brutto nei loro anni d'oro. Poi questo decide che si è rotto le palle e la butta fuori dal regno. Ma scusa, una multa per stregoneria no? addirittura la buttate fuori? si è dovuta trovare una casa diroccata e dall'aspetto malsano! Certo che si incazza. 
  10. Non so perché ho detto Top Ten, dieci sono davvero pochi, ma forse è meglio, ci rifletterò in seguito. Il decimo...mm...direi, RATTIGAN, di Basil l'investigatopo. Meraviglioso. Anche lui vuole il potere, vuole sconfiggere la sua nemesi, vuole essere rivalutato da una popolazione di topi fighetti che lo trattano di merda perché é un ratto. E POI HA LUCREZIA LA GATTA. Pure Love. 
La mia riflessione mi ha portato a .... nulla. Ci sono cattivi con motivazioni favolose e cattivi gratuiti. Ma come farne uno bello, davvero, mi sfugge.
E dire che li amo tanto.


SEE YA LATER, ALLIGATOR
.

lunedì 20 maggio 2013

Ho un paio di storie da raccontar, un paio di mie avventure! * firulì firulà *


Non aggiorno da Dicembre, "pessima" è un aggettivo troppo buono per descrivermi. Ovviamente, come sempre, è successo di tutto.
Frega qualcosa a qualcuno?
Bah, potrebbe essere.
-Non disegno da un bel po', escludendo qualche piccolo lavoro ( ho collaborato a un libro per i ragazzi, in cui illustro quanto sia pericoloso il web... IO! che vivo per internet! dopo ho pianto e ho abbracciato il modem chiedendogli venia )
Devo dire di sentirmi abbastanza una mierda per questo motivo. Ma conto di riprendere in estate...
 ( momento commovente con sguardo deciso verso il tramonto )
- La mia amata Holden sta finendo... almeno il primo anno,eh!
durante l'estate ci toccherà scrivere le famose 40 cartelle, i primi capitoli dei nostri romanzi.
La mia speranza è di non cambiare idea sul soggetto durante i mesi di ritorno in Siculandia...
E magari riuscire nel mio obbiettivo : presentare il racconto illustrato. Mi motiverò cantando canzoni disney, tipo " Ce la posso fare " di Hercules o " A un passo dai miei sogni" della Principessa e il ranocchio. La location bucolica della Culoniah mi aiuterà, penso.

Isolamento+assenza di adsl = produttività.

- Cambiare casa è un obbiettivo obbligatorio. Il Loculo Morbidoso non ha fatto il suo tempo. Ho scoperto che vivere in un monolocale non fa per me. Cioè : se riesco a incasinare una casa normale, in 25 mq, cosa credete che riesca a fare?
Ecco.
- Ho iniziato a giocare a D&D ... ORA sì che posso dire di essere nerd al 90%. Mi mancano i Pokemon e i videogiochi. Ma ci arriverò, vedrete. Nel frattempo sono felicissima della mia NANA DRUIDA di nome Shagga. Che però ha già ucciso il suo amico animale, un coccodrillo di nome Croc ( che continuavo a chiamare Pancrazio, senza rassegnarmi.)
- Ho cambiato un po' il look del blog , ho pensato che a 25 anni dovevo provare a non fare l'adolescente. è stato molto, molto, molto doloroso...
Sono vecchia.
-Il numero 26 si avvicina e ormai sono sul viale del tramonto. Imparerò a fare la maglia e userò frasi stereotipate, tipo : QUESTI GIOVANI NON SI CAPISCE PIù QUANDO SONO MASCHI E QUANDO SONO FEMMINE, oppure , FUORI DAL MIO GIARDINO TEPPISTA!

Tutti questi buoni propositi si realizzeranno SE sopravviverò al prossimo Trekking con la mia classe, la settimana prossima. Dato che a Torino, nonostante sia maggio, continua a piovere probabilmente scivolerò in un crepaccio urlando
BELLA COME UN QUADROOOOOO
E morendo con poco onore.
In caso : vendicate la mia morte e datemi un funerale vichingo, come Drogo.
Aggiornerò, forse, chissà, speriamo.

See Ya  Later , Alligatorz!




Followers